Lettori fissi

mercoledì 5 gennaio 2011

Focaccia porri e ricotta


Ricetta della serie "studiamo qualcosa per far magiare verdure ai ragazzi"
Che poi a dirlo con voi non è niente male.

Ingredienti:
- 250 gr di farina 0
- 20 gr di olio EVO
- 150 gr di latte freddo
- un pizzico di sale

Ripieno:
- 1 porro bello grande
-  2 fette di pancetta tagliata a pezzetti
- 2 fette di mortadella
-  2 cucchiai di prezzemolo tritato
- 60 gr di parmigiano
- 200 gr di ricotta 
- 1/2 spicchio di aglio
- 1 uovo
- qualche pezzetto di pancetta
- sale, pepe, olio EVO

Preparazione della pasta: 
(io uso il tritatutto quello con le lame di acciaio ) versare nel tritatutto tutti gli ingredienti necessari per la base   e far andare alla massima velocità per circa un minuto. 
 Compattare velocemente con le mani la pasta e avvolgerla nella pellicola e quindi in frigo (deve starci almeno 30 minuti ma se sono di più non importa, io di solito la preparo dopo pranzo e poi la uso per cena).
Preparazione del ripieno:
In una padella far rosolare la pancetta spezzettata insieme all'aglio e all'olio (io ne metto 3 cucchiai).  Quindi aggiungere il porro tagliato a rondelle, regolare di sale  e pepe e far insaporire per 15 minuti - far raffreddare.
Quindi aggiungere il prezzemolo  e la mortadella a pezzetti.

Togliere l'aglio e aggiungere l'uovo sbattuto con il parmigiano, e la ricotta setacciata.
Assemblaggio:
dividere la pasta in due parti (una delle due deve essere un pò più grande). Fare con la parte più grande un disco sottile (si riesce a stendere molto bene, tipo piadina,  senza che si rompa), metterlo sullo stampo di cottura rivestito di carta da forno. Distribuire sopra il ripieno e quindi coprirlo con il secondo disco di pasta.
Rigirare e sigillare i bordi della base,  spennellare con dell'olio (rigorosamente EVO).


Cottura indicativa 180° per 40 minuti.

Sono riuscita a salvarne una fetta per fotografarla


Nessun commento:

Posta un commento

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...