Lettori fissi

domenica 5 febbraio 2012

Sfilatura d'effetto


Ho visto questa sfilatura su un vecchio Rakam ed ho voluto provarla prima su un pezzetto di stoffa e poi ho realizzato un  piccolo cuscino.
Vi descrivo come realizzare la sflilatura, al riguardo userò immagini che potrebbero essere del campioncino iniziale o del cuscino.

Considerando che l'orlino è fatto con il brillino di 18 trame è bene lasciare qualche trama in più altrimenti quando si andrà a fare l'angolo non sarà possibile montare il telaio. Elimineremo in un secondo momento il tessuto eccedente.
Prepariamo il tessuto sfilando come segue:
T = togliere L= lasciare
T 1
L 4
T 8
L 4
T per 1,2 cm (nel mio caso ho tolto 18 trame)
L 4
T 8
L 4
T 1
ATTENZIONE  la seconda e la terza sfilatura non vengono portate fino al bordo esterno ma si fermano a contatto con la sfilatura precedente.
Ho iniziato ricoprendo a punto cordoncino due lati del foro più grande ed ho proseguito con il punto quadro su quattro trame (potete vedere qui come si esegue).

Ho poi eseguito il gigliuccio, che potete vedere qui,  partendo da dove indico con il dito. Come vedete dalla foto ho ricoperto solo due lati dell'angolo piccolo in quanto gli altri due non ricoperti serviranno come base per il motivo con il quale andremo a riempire l'angolo.
Quindi, con l'ausilio del telaio, ho riempito l'angolo a punto rammendo lanciando due fili e usando come base anche le due colonnine ai lati
Passiamo ora alla sfilatura più interna, partendo sempre dal lato dell'angolo, ho ricoperto due lati a punto cordoncino ed eseguito un'altro giro di punto quadro su quattro trame....
.... poi mi sono spostata sopra ed ho terminato il gigliuccio.
 Ho riempito questo secondo angolo come il precedente.
Nella sfilatura centrale ho annodato i fascetti a metà altezza a gruppi di quattro (sulla rivista veniva detto di fare gruppi di cinque fascetti ma io ho preferito farli da quattro).
Se guardate la foto potete vedere che non ho ancorato il  filo usato per legare i fascetti ma l'ho lasciato libero in quanto l'ho poi utilizzato come filo di rafforzo nella costruzione del lato del foro centrale nel momento in cui ho ricoperto questo a punto rammendo.
Quella che segue è un'immagine per mostrare come si muove l'ago per annodare i fascetti.
Dopo aver montato il telaio, ho lavorato due passaggi di annodature a onda con un nodo su ogni fascetto ....
 .... il movimento dell'ago per il nodo centrale che deve formarsi tra i gruppi di fascetti ......
 .... completato con una rotellina a punto rammendo.
Ho riempito l'angolo più grande con questo fiore simil reticello.
Terminato arrotolando (l'odioso) brillino.
Ecco la sfilatura è fatta.
Ciao ciao.

13 commenti:

  1. accipicchia!!! FANTASTICO! mi viene un po' da ridere perché dentro di me sono molto orgogliosa dei miei lavori di sfilatura che poi davanti a queste opere d'arte si sviliscono umilmente... ahahah. :)
    bellissimo, IO AMO LE SFILATURE :)

    RispondiElimina
  2. Bellissima!! Sono anch'io alle prese con una simile!! Per le tende della camera di mia figlia ma...nonn ho più tanta voglia di occuparmi del mio blog! Troppo impegnativo!! Ciao
    Monica

    RispondiElimina
  3. La sfilatura sono convinta che ti verrà benissimo, quanto al blog deve essere anche questo un passatempo gradevole, se per ora non lo è mica succede niente, noi aspettiamo, basta che torni quando ne hai voglia!

    RispondiElimina
  4. Ciao Paola,
    sono finita sul tuo blog cercando l'indirizzo del mio mentre ero su un pc non mio. davvero complimenti per questi meravigliosi ricami...chissà che pazienza. i cigni son stupendi, mi sembra proprio una bella idea al posto dei classici bignè.
    Ciao,
    Debora

    RispondiElimina
  5. Ciao Debora, ho visitato i tuoi blog: veramente belli ..... e utili.
    Grazie della visita.

    RispondiElimina
  6. Brava,bravissima Paola. Amo le sfilature e tu spieghi molto bene i passaggi. I tuoi lavori sono straordinari... Continua così, sei grande!!!! ^_^ !!!!

    RispondiElimina
  7. Troppo buona. Cmq grazie.
    Ciao e alla prossima.

    RispondiElimina
  8. Ciao, è un piacere aver trovato il tuo blog!
    Il tuo tutorial è molto esaustivo, un valido strumento per realizzare sfilature elaborate.
    Grazie
    nunzia
    cosedilino.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Non posso che ringraziare ..... e contraccambiare!
    Ciao Paola.

    RispondiElimina
  10. questa sfilatura è stupenda, ci proverò anch'io le tue spiegazioni sono utilissime.
    ciao
    Tania

    RispondiElimina
  11. sei stata brava a spiegarmi la sfilatura d'effetto. Grazie ada. cantoro@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere esserti stata d'aiuto. Grazie della visita e alla prossima.

      Elimina

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...