Lettori fissi

domenica 18 novembre 2012

Lenzuolino per carrozzina: Francesco

Finalmente uno dei tanti lavori in giro per casa è terminato!!!
Si tratta di  un lenzuolino ed  una federa per carrozzina realizzati in puro lino dei f.lli Graziano (molto sottile) ricamato con il cordonetto n. 80 e fili colorati vari (quelli che si usano per il punto croce).
Il lenzuolo misura cm 107x69, il bordo è alto cm 4 ed è ricamato con il gigliuccio semplice, mentre l'orlo in fondo è cm 0,5 ed è fissato ad orlo a giorno.

Questa misura indica la distanza del ricamo dal bordo.
La federa è a tre volani e misura cm 42x32,5. Non avevo mai cucito federe e quindi ringrazio per l'aiuto mia cognata Paola e la mia amica Laura che mi hanno insegnato come realizzarla.
... il dietro della federa (devo ancora fare le asole ed attaccare i bottoni, non mi sono dimenticata è che  lascio questo lavoro a dopo la nascita del fagottino che dormirà sotto questo lenzuolino).
Per i personaggi mi sono ispirata al gregge di Claudia Rita (vi consiglio di visitare il suo blog), e quindi ora vi mostro le varie immagini.
Iniziamo con il lenzuolino, non sono simpatiche queste pecorelle? Per le sagome dei personaggi ho usato il punto erba.
 Sono appena uscite dalla  parrucchiera: guardate che bei riccioletti realizzati a punto nodini.

 Il pascolo è arricchito da fiorellini vari realizzati a punto vapore, nodini e margherita.
Ed ora la federa.
Ho ricamato dei fiorellini di molti colori che conferiscono al lavoro un aspetto allegro e divertente (la foto non è un gran che ma vi assicuro è molto bella).

E' un tipo di ricamo divertente e veloce da realizzare sia per i punti usati che per i colori, si da vita a dei personaggi che ricordano le fiabe (speriamo che il lupo non mangi le pecore!).
Ed ecco come lo confezionerò al momento di regalarlo.
 Bhèèèèèèèèè non mi resta che salutarvi.
Ciao ...... dimenticavo, grazie anche a Letizia che mi ha prestato un lenzuolino di Angelica che ho usato come campione per cucire questo.

lunedì 12 novembre 2012

Bracciale oro e perle

 ...... oro e perle si fa per dire :-)
Ho tanti ricami iniziati ma non vedo il "verso" di portarli a termine, e allora per rompere l'attesa vi mostro questo lavoretto che di sicuro ho regalato,  anche se non ricordo a chi.
Nella cartella con le foto del bracciale c'erano anche queste che seguono, probabilmente ho confezione il regalino così (devo proprio iniziare a preoccuparmi visto che non ricordo niente!).
 Ciao ciao.

domenica 28 ottobre 2012

Quadrotti alla besciamella

Questa ricetta mi è stata data ieri mattina, mentre mi trovavo al supermercato per la spesa, dalla moglie di un collega di lavoro, la signora credo si chiami  Rossana.
Si tratta di una pasta da gustare con un buon brodo di carne che, guarda caso, avevo pronto.
L'ho scritta velocemente su un pezzetto di carta e al ritorno l'ho subito preparata.
Secondo me è una sorta di zuppa imperiale, comunque a prescindere dal nome è molto buona .......e direi anche calorica.
Ingredienti per 6 persone 
500 g di besciamella (ben soda)
130 g di parmigiano reggiano
6 uova
noce moscata qb
Procedimento
Premetto che ho dimezzato la dose.
Prepariamo la besciamella lasciandola bella soda come questa, e facciamola un pò intiepidire (io 10 minuti).
A questo punto accendere il forno a 200° in modo che sia pronto per la successiva cottura dell'impasto.
Aggiungiamo le uova una alla volta. Aggiungere il successivo uovo dopo che il precedente è stato ben incorporato.
Ora tocca alla noce moscata e al parmigiano. 
 Diamo una bella mescolata.
Versiamo l'impasto su uno stampo da forno (cm 31x22)  ricoperto di carta forno e cuociamo per 20 minuti, a 200°.
In cottura l'impasto si gonfia, e  appena tirato fuori dal forno si abbassa (va bene che succeda questo).
Far freddare, trasferire l'impasto su una superficie piana e tagliare a quadrottini (ho usato la rotella con la quale taglio la pizza).
La signora ha detto dimettere la pasta su un piatto da portata bello largo e cupo e poi versare sopra il brodo bollente. Io ho messo la pasta direttamente sul piatto, ho versato sopra il brodo e ..... me la sono pappata.
Buona!
Ciao.

venerdì 26 ottobre 2012

La crostata a pois


Di sicuro gradimento per gli amanti della ricotta, posto un dolcetto slurp.
Ingredienti per una tortiera da 24 cm di diametro
300 g farina 00
80 g burro (tirato fuori dal frigo 1 ora prima della lavorazione)
100 g zucchero eridana (quello sottile)
1 uovo
1 bustina di lievito
qualche cucchiaiata di latte
2 cucchiai di cacao amaro
un pizzico di sale
una spolverata di zucchero in granella
Ripieno
500 g ricotta di mucca
100 g zucchero a velo
100 g cioccolato fondente
aroma di vanillina
Procedimento
In una ciotola, molto velocemente e grossolanamente, lavoriamo con una forchetta e con le mani farina burro e zucchero. Quando si avrà un composto granuloso aggiungere gli altri ingredienti.
Versare metà impasto nello stampo di cottura, e compattare pigiando l'impasto con le mani (non esagerate con la pressione).
La parte d'impasto rimasta dividiamola a metà, e ad una di questa aggiungiamo il cacao mescolando con una forchetta in modo da avere un impasto cioccolatoso.
Mentre preparo il ripieno metto lo stampo di cottura e le due ciotoline con gli impasti nel congelatore.
Mescoliamo la ricotta con lo zucchero (basta girare con una forchetta) e poi aggiungiamo la vanillina.
Riprendiamo lo stampo di cottura e versiamo la crema di ricotta. Sopra aggiungiamo il cioccolato fondente (io l'ho ridotto in scaglie con un coltello).
L'ho ricoperto con delle palline alternando i colori bianco e nero (come fa mia zia al posto delle solite striscioline) e poi ho messo, a mo' di bordo e tra le palline, un pò d'impasto al cacao lasciandolo granuloso. Ho aggiunto un pò di zucchero e granella di zucchero sopra.
Eccolo appena sfornato dopo aver trascorso 30 minuti a 180°.
Una volta freddo spolverare con zucchero a velo.
Non posso mostravi l'interno perchè è un dolcetto che ho regalato.
I beneficiari dell'omaggio hanno gradito ed apprezzato.
Ciao Paola.


lunedì 22 ottobre 2012

Tovaglia con bordo rosso


Grazie a questo post di Claudia Rita (... e vi consiglio di visitare il suo blog perchè è una fonte d'ispirazione inesauribile) sono riuscita a cucire un bordo rosso a questa tovaglia (sto cominciando a pensare al Natale).
Vi mostro alcune foto della tovaglia e vi rimando al blog di Claudia Rita se volete vedere come si cuce il bordo.
Guardate com'è bello l'angolo.
 .... e altre immagini.
 Lo sfondo di questo piatto può essere la base per un "qualcosa" di cucito creativo.

E questo è il bordo. Ma guarda un pò, è rimasto un filo, forse non ho pagato la sarta.
La tovaglia è lunga 3 metri, ho dovuto unire il tessuto del bordo e l'ho fatto a metà (sia nel lato della lunghezza che della larghezza).
 E' veramente bella, grazie Claudia Rita
 Un saluto Paola.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...