Lettori fissi

sabato 12 novembre 2011

Pasta Fillo o Phillo?

 
Una base versatile, adatta per preparazioni dolci o salate.
Per me è una risorsa quando in casa ho affettati o verdure da consumare.
Ingredienti
200 g di farina (meglio se manitoba)
105 ml di acqua
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio EVO
Preparazione
Nella planetaria , con la frusta K, versare gli ingredienti e  far andare fino ad ottenere un impasto omogeneo (io 7 minuti vel. 1).
Dividere l'impasto in tre parti e dare la forma di pallina. Bagnare la superficie delle palline con dell'acqua usando un pennello da cucina. Coprire con un tovagliolo e far riposa per almeno 30 minuti.
 Stendere l'impasto con il matterello o con la sfogliatrice della pasta. La caratteristica di questo impasto è che si riesce a tirare la sfoglia molto sottile senza che si rompa.
Ora usiamola come più ci aggrada.
Esempio di base tirata con il matterello.
Ho pennellato la superficie con olio, messo sopra spinaci precedentemente insaporiti e qualche pezzetto di formaggio.
Data la forma di una caramella.
... oppure ...
ho sovrapposto 2 fogli di pasta fillo, ricordate di pennellare con olio in modo che le due sfoglie in cottura non si attacchino; ho messo in mezzo un wustel, arrotolato e tagliato in quattro pezzi. 
 Oppure si può usare per fare una focaccia, affiancando le varie sfoglie, come in questo caso.
 Ecco come si presentano internamente.
 Delle focaccia non mi sono ricordata di fare le foto, diciamo che è una preparazione croccantina.
Saluti.

Nessun commento:

Posta un commento

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...