Lettori fissi

sabato 9 aprile 2011

Torta al formaggio

E' una delle ricette che circolano dalle mie parti, è veramente buona profumata e soffice ottima con affettati ma deliziosa anche da sola. Meglio conosciuta come "Crescia di Pasqua al formaggio".
Ingredienti
300+50 g farina 0
200 g di manitoba
5 uova
85 g acqua tiepida
30/35 g lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
10 g sale
una spolverata di pepe
35 g olio EVO
50 g burro morbido
250 g di parmigiano reggiano (di buona stagionatura)
Procedimento
Per prima cosa in una ciotola mescoliamo 300 g di farina 0 e 200 di manitoba e da questa prenderemo la farina necessaria per la torta.
In una ciotola di materiale plastico sciogliere nell'acqua il lievito e lo zucchero.
In un'altra ciotola, mentre il lievito riposa,  sbattiamo le uova con il formaggio, sale, pepe e olio.
Riprendiamo il lievito e versiamoci 80 g di farina, mescoliamo fino ad avere una pastella che copriremo con una spolverata di farina. Facciamo riposare per 50/60minuti.


 Ecco la pastella dopo la lievitazione.
Ora nella ciotola della planetaria versiamo il composto di formaggio e quello del lievito e diamo una mescolata con la forchetta. Quindi aggiungiamo la farina rimanente e diamo una prima impastata.
Ora aggiungere il burro mettendolo a pezzetti dentro l'impasto. Richiudiamo l'impasto in modo da non vedere il burro e facciamo andare per circa 2 minuti.
 L'impasto è molto appiccicoso, ora aggiungere gli altri 50 g di farina 0 (che non abbiamo messo nella ciotola delle farine preparata all'inizio) e lavoriamo per altri 7/8 minuti.
Una volta terminata la lavorazione porre l'impasto sopra un vassoio infarinato e lo coprirlo a campana, deve riposare per 45 minuti.
Ungere lo stampo di cottura o ricoprirlo di carta forno(con lo stampo unto secondo me è più buona), trasferirci l'impasto e farlo lievitare in un luogo caldo (io forno preriscaldato), fin quando l'impasto arriverà al bordo.
Prima e dopo la lievitazione (la foto dopo la lievitazione si riferisce ad un'altra torta, come vedete in questo caso non ho messo la carta forno ma ho unto la teglia). Consiglio di ungere la teglia: la torta ne guadagna in sapore
Ho cotto a 180° per 50 minuti. Ho aspettato 5 minuti prima di togliere la torta dallo stampo, quindi l'ho messa sopra una griglia a raffreddare.
 E' buonissima tiepida, ma se si riesce ad aspettare uno o due giorni prende più sapore ed è ancora più buona.

2 commenti:

  1. E' sempre buonissima!!
    Grazie per questa ricetta e la sequenza fotografica.
    (le uova sono 5?)
    mt

    RispondiElimina
  2. Buonasera e piacere di risentirla.
    Ho corretto il post: le uova sono 5.
    Ha ragione quando dice che è buonissima...... il problema è che se ne mangia troppa.
    Alla prossima.

    RispondiElimina

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...