Lettori fissi

sabato 16 aprile 2011

Panini di semola rimacinata

Non so se si è capito che mi piace panificare!
Ecco una ricetta per sfornare un profumato pane che ho letto su un sacchetto di semola rimacinata.
Come sempre, preciso che io uso il kenwood ma che può essere fatto anche senza.
Ingredienti
800 g di semola di grano duro rimacinata
500 g di acqua
1 bustina di lievito di birra disidratato (io mastro fornaio paneangeli 7 g corrispondente a 25 g di lievito di birra fresco)
20 g di olio EVO
20 g di zucchero
1 cucchiaini di miele
20 g di sale
Procedimento
Versiamo nella ciotola della planetaria acqua, olio, lievito, zucchero e miele e aiutandoci con una forchetta facciamo sciogliere gli ingredienti.
Uniamo la farina e diamo una mescolata sempre con la forchetta. Ora uniamo anche il sale.
 Ora con il gancio, a velocità 1,5, lavoriamo per 8 minuti fino ad avere un bell'impasto elastico.
 Lo lascio nella ciotola di lavorazione coperto con un sacchetto di nylon e faccio lievitare per 2 ore in un luogo caldo.
Eccolo dopo la lievitazione.
Quindi formo i pani, li spolvero di semola e li faccio lievitare per 30 minuti (sempre in luogo caldo). Ho usato 2 leccarde ricoperte di carta forno.
Vi mostro alcune forme.
Cottura in forno statico preriscaldato a 190° per 30 minuti (nel mio caso ho posizionato la leccarda sul terzo ripiano cioè distante dalla fiamma di fuoco che è posta sotto).
Eccoli appena sfornati: il pane più grande con la treccia ed il panino rotondo intrecciato ........
 ......... il montasù   e la rosa.
 Provateli sono buoni.

Nessun commento:

Posta un commento

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...