Lettori fissi

giovedì 2 giugno 2011

Profumatori ambienti ricamati

"Colui che domina gli odori domina il cuore degli uomini"(Patrick Süskind)
Ho realizzato dei profumatori di ambienti con  piccoli cuscini, in puro lino, ricamati a punto reale qui, quadro qui e vapore ai quali ho  aggiunto delle saponette profumate e decori vari. Le saponette sono molto profumate quindi penso che la giusta collocazione sia il bagno.
Vi mostro i dettagli e indico alcuni punti e suggerimenti per la realizzazione.
Iniziare con la preparazione del cuscino che misura una volta terminato cm 9x9.
Delimitare i lati con il punto indietro eseguito su 4 trame lasciando 1 cm di stoffa che poi andremo a ripiegare nella parte interna (ho usato il filo ritorto fiorentino n. 12 dello stesso colore del tessuto).
 Procedere fino ad avere la sagoma del cuscino (la foto è un pò bruttina ma si capisce), come vedete un lato del cuscino è ottenuto piegando a metà il tessuto senza tagliarlo.
Ora ricamare un lato del cuscino come più ci aggrada, in questo caso ho ricamato una cornice di punto quadro che contorna un fiore stilizzato vedi foto (ricordo che ricamare il punto quadro e il motivo a punto reale ho utilizzato il ritorto fiorentino n. 8 mentre per i fiori a punto vapore ho usato lo stesso filato ma n. 12).
Stirare il tessuto,  piegare l'orlo dalla parte interna e per ultimo piegare la stoffa a metà.
Abbiamo dato la forma al cuscino, come vedete, un lato risulta già chiuso.
Procedere alla chiusura di 2 lati (il terzo lato risulta chiuso da solo).
Il 4° lato va chiuso solo per un cm, in quanto da qui dovremo inserire l'imbottitura; ricordarsi di non tagliare il filo perchè sarà usato per terminare la chiusura del lato dopo aver imbottito il cuscino.
 Quindi riempire con del cotone.
 Chiudere l'ultimo lato.
Dopo aver terminato il cuscino procedere ad assemblare tutti i componenti.
Per prima cosa si deve inserire un nastro piegato a metà su un angolo del cuscino, nel mio caso il nastro misurava 1 metro che diviso a metà era cm 50+50 (la lunghezza varia da quanto lo volete fare lungo).
Per poterlo inserire nel tessuto ho praticato un foro con la punta delle forbici, senza tagliare la stoffa.
 Ho infilato il nastro, piegato a metà quindi doppio,  nell'ago che uso per ricamare il punto reale (il n. 24 senza punta) e fatto passare nel foro creato.
 Eccolo qua, ora abbiamo la guida per inserire i vari decori
Io ho messo delle saponette profumate, già forate, che ho trovato nella merceria dove trovo un pò di tutto questa , delle palline con dei colori che riprendono il motivo ricamato sul cuscino e alcuni nastri di organza e lana cotta.


 Poi ne ho realizzato anche un altro che vi mostro.


 Eccoli finiti.
 Quello panna l'ho regalato alla Mary, l'altro l'ho tenuto per me.
Vi piacciono????

4 commenti:

  1. Ciao complimenti per il tuo blog e bellissimi questi cuscinetti ciao kasara

    RispondiElimina
  2. Se quello che ho visto è il tuo blog, devo dire che è molto bello. Ciao alla prossima

    RispondiElimina
  3. ciao paola il tuo blog è molto bello!
    io sono alle prese con i ricami delle tende per la cucina che sono in bisso di lino e ho ricamato i bordi a punto quadro e gigliuccio...vorrei completarle con un altro ricamo all'interno del tessuto...secondote quale punto potrei fare?!

    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci farei dei motivi a punto reale con dei fiorellini a punto vapore. Il bisso è molto sottile quindi per il punto reale forse è bene usare il filo n. 12 al posto di quello che si usa solitamente (n. 8). Se dai un'occhiata ai libri di punto antico di Bruna Gubbini trovi sicuramente qualcosa di bello.
      Grazie della visita, ciao.

      Elimina

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...