Lettori fissi

mercoledì 30 maggio 2012

Panzerotti

Credo di aver letto, diverso tempo fa,  questa ricetta sul blog Anice e Cannella e non ricordo se ho modificato qualcosa rispetto la ricetta originale.
Possono essere cotti al forno o fritti (quelli in foto sono fritti).
Vi consiglio di provarli sono veramente buoni.
Ingredienti per 25 panzerotti
400 g farina 0
120 g acqua
30 g burro a temperatura ambiente
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 tuorlo
12 g lievito di birra
12 g fiocchi di patate
Olio di arachide se fritti.
Ripieno
100 g mortadella
100 g groviera
100 g scamorza affumicata
100 g philadelphia
Procedimento
Ho usato la planetaria ma possono essere fatti anche a mano.
In una ciotola mescolare l'acqua, il latte, il lievito di birra e lo zucchero: far riposare per 5 minuti.
Nella ciotola della planetaria mescolare la farina ed i fiocchi di patate. 
Aggiungere i liquidi e mescolare con una forchetta. 
Unire il tuorlo e questa volta mescolare bene con il gancio.
Aggiungere il sale e per ultimo unire il burro a piccoli pezzetti, un pò per volta.
Tempo totale d'impasto 15 minuti vel. 1,5.
Trasferire l'impasto in una ciotola di plastica, inserire il tutto in un sacchetto di nylon e far lievitare al caldo per un'ora e mezza.
Mentre la pasta lievitava ho preparato il ripieno tritando tutti gli ingredienti, escluso il philadelphia,  nel mixer. Il formaggio spalmabile l'ho aggiunto dopo che gli ingredienti solidi erano diventati  ben tritati.
Dopo la lievitazione,
ho diviso l'impasto in due parti,  steso la prima metà a forma di rettangolo che misurava circa cm 40x35, disposto sopra il ripieno a mucchietti e ricoperto con l'altra metà d'impasto.
Con la mano ho cercato di dare la forma ai panzerotti, e fatta uscire l'aria.
 Con una rotella li ho tagliati. 
Ho trasferito i panzerotti su un vassoio infarinato, coperti con un canovaccio e fatti riposare per un'ora o poco più. 
Questa volta li ho fritti con olio di arachide, eccoli qua.
Ciao.

mercoledì 16 maggio 2012

Tovaglietta all'americana di Sabrina

Su concessione della mia insegnate di macramè, Sabrina detta "Nonna Papera", posto questa tovaglietta all'americana, con tovagliolo, portatovagliolo e relativa bustina, che oserei definire gioiello.
Guardate che capolavoro.
Il pizzo che contorna la tovaglietta ......
.... e l'angolo sempre della tovaglietta. Come notate, considerato che il pizzo non faceva molta figura, ha arricchito in angolo con motivo a punto reale, sfumando le tonalità di celeste.
Il tovagliolo ed il portatovagliolo.
 Vi mostro il pizzo da vicino.
Ed ora la busta che contiene tovaglia e tovagliolo.

Che dire, è semplicemente uno spettacolo, mi sto cimentando anch'io nella realizzazione di questo coordinato, se riesco a realizzarlo ve lo mostrerò (fra vari mesi).
Cara Sabrina se non ci fossi bisognerebbe inventarti.
Ciao e ...... viva Sant'Antonio:

domenica 6 maggio 2012

Centro ceraiolo

Oggi, dalla basilica di Sant'Ubaldo,  i ceri scendono  in città, e in attesa della corsa che si svolgerà il 15 maggio, un centro, regalato ad un "santubaldaro",  con dei mazzolini di fiori che richiamano i colori dei tre ceri:
Giallo per Sant'Ubaldo, azzurro per San Giorgio e ROSSO PER SANT'ANTONIO (si capisce che sono di parte?).
E' realizzato su tessuto puro lino F.lli Graziano, ricamato con il Ritorto Fiorentino n. 12 e 8
A voi le immagini.
Vi mostro la sfilatura .......
...... e l'angolo
I mazzolini di fiori


Se a qualcuno interessa riporto le date più significative della festa dei ceri:
domenica 6 maggio DISCESA CERI 
martedì 15 maggio CORSA DEI CERI 
domenica 20 maggio CORSA CERI MEZZANI 
sabato 2 giugno CORSA CERI PICCOLI 


Che dire ..... viva Sant'Antonio.
Ciao.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...