Lettori fissi

domenica 24 luglio 2011

Friccò (fricandò)

Era da un pò che volevo aggiungere questo post, avevo scattato alcune foto e mi ero ripromessa di pubblicarle appena possibile ............ invece me ne sono dimenticata. 
Oggi ho visto qui  la ricetta pubblicata da Ma.Te.Bi, mi sono tornate in mente le foto fatte e quindi vi metto anche la mia ricetta.
Premesso che a me non piace molto la carne, specifico che se cucinata così ne mangio molta, vi assicuro che è buonissima.
Dato che è una tipica ricetta di Gubbio, conosciuta e cucinata penso in tutte le case,  come tutte le eugubine non peso gli ingredienti in quanto mi regolo "ad occhio".

Ingredienti usati da me:
1/2 coniglio
agnello (guardate la foto per regolarvi sul peso)
olio EVO
rosmarino due belle ramette
aglio in questo caso avevo l'aglio fresco (vi ho detto che era da un pò che avevo pronte le foto!), va benissimo anche quello secco, in tal caso metterne due spicchi tagliati a pezzi non troppo piccoli
un bicchiere grande di vino bianco
sale
pepe
passata di pomodoro
Procedimento
Potete usare la carne che più vi piace: pollo, maiale (anche le salsicce), vitello purchè uniate almeno due tipi di carne per volta, il piatto risulterà più saporoso.
Un appunto che mi sento di fare è dirvi che la carne usata non deve essere troppo tenera altrimenti si spappola in cottura e il piatto ne perde in qualità.
..... iniziamo .... ho tagliato le carni a pezzi, ho regolato di sale e pepe e fatta rosolare in padella con dell'olio (ricordatevi di girare ogni tanto).
Mentre la carne rosolava ho messo in un bicchiere  il vino bianco, dei pezzi di aglio e le foglie di rosmarino.
Una volta che la carne è bella colorita iniziamo a versare parte del  vino e gli aromi (aglio e rosmarino) in padella e facciamo riassorbire il liquido a fuoco vivace. Il liquido lo verso in due o tre volte.
Quando il vino è evaporato aggiungere del pomodoro (io uso i barattoli che prepara annualmente la mamma con i pomodori che coltiva il papà). Vi metto una foto per farvi capire quanto pomodoro ho aggiunto.
la carne nel momento di aggiungere io pomodoro
Ora facciamo continuare la cottura. 
Non ho fatto caso al tempo di cottura, ma di solito occorrono un paio di ore (dipende anche da quanto è tosta o tenere la carne).
Ottimo piatto, consiglio vivamente di fare la scarpetta con il pane e se siete bravi con un bel pezzo di crescia (torta al testo).
Buonissimooooooooooooooo!!!!! da fare assolutamente.

1 commento:

  1. Mi piace moltissimo questo scambio sul friccò che in verità io spesso chiamo ancora 'all'arrabbiata'.
    Un saluto
    Maria Teresa

    RispondiElimina

Chi non ha un account google o un blog può lasciare un commento cliccando su "commenta come" Anonimo e lasciando poi il proprio nome.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...