Lettori fissi

giovedì 14 giugno 2012

Una sfilatura bella come il sole

Ecco la sfilatura di cui vi parlavo.
L'ho vista nel web (autore la bravissima LUCIA DE NISCO) su una foto flickr ed ho cercato di rifarla (come al solito l'ho in parte modificata).
E' formata da una bella sfilatura centrale e due sfilature più piccole che arricchiscono quella centrale.
Ho usato un puro lino bianco Bellora e Ritorto Fiorentino n. 12.
Non mi dilungo in parole perchè ho molti scatti da mostrarvi.
Iniziamo con lo sfilare il tessuto come segue (T = togliere L=lasciare):
T 1
L 4
T 9
L 4
T 31 (nella foto, dove vedete l'ago,  ho lasciato alcuni fili che ho tolto in un secondo momento per evitare che si muovessero troppo)
L 4
T 9
L 4
T 1
Iniziamo con il punto quadro (per chi non sa farlo può sbirciare qui) su 4 trame .......
 ....... spostiamoci dall'altro lato ed eseguiamo l'altra riga di punto quadro  scambiando le trame in maniera tale che formino delle \/\/\/ (ricordatevi che i fili su cui è infilato l'ago andranno eliminati).
 Capovolgiamo il lavoro e facciamo lo stesso dalla parte opposta.
Ricopriamo le barrette a punto cordoncino, vi mostro il movimento dell'ago.
Passare il filo attorno alla barretta per 4 volte .........
 ..... il movimento dell'ago nel punto d'incrocio delle barrette .......
 ...... il movimento dell'ago per fare gli altri 4 passaggi.
Dopo aver ricoperto le barrette sia sopra che sotto la sfilatura centrale ( e questo è il lavoro più noioso), iniziamo a lanciare i fili che costituiranno la base della stella.
Togliamo  quei fili lasciati per sostenere il lavoro (quelli dove avevo appuntato l'ago), montiamo un telaio che permetta al tessuto di stare in tensione  e cominciamo a legare i fascetti a gruppi di 5 usando 2 fili contemporaneamente.
La foto che vi mostra i movimenti dell'ago e come si presentano i fascetti una volta formati.
Adesso dobbiamo realizzare questa onda che vedete nella foto sottostante.
 Leghiamo i primi 2 fascetti insieme, il secondo da solo e gli ultimi 2 insieme.  Sarebbe bene usare un telaio, in maniera tale che i fili lanciati siamo più regolari (io a volte lo uso a volte no!!!).
 Nel fascetto successivo far passare il filo dentro al nodo quindi spostarsi al successivo (è su questo fascetto che sarà costruita la stella).
 Ora eseguiamo a specchio un'altra onda  in modo da avere questo risultato.
Passiamo alla realizzazione della terza onda come vedete qui sotto......
 .... questa volta su ogni colonnina dobbiamo fare un nodo (sempre in foto il movimento dell'ago per fare il nodo).
 E poi a specchio l'ultimo passaggio.
Abbiamo realizzato la base su cui ricamare il sole.
Adesso non possiamo fare a meno di usare il telaio.
Con il punto indietro che trovate spiegato qui, prendendo 2 fascetti per volta, realizziamo una rotellina (ho eseguito 5 giri di punto indietro).

Ora iniziamo a formare le punte, bisogna avvolgere il filo attorno i fascetti ed i singoli fili precedentemente lanciati ed annodati, per 6 volte. Guardate le foto per la realizzazione delle punte. Fate attenzione perchè il sole,  avendo un nr. di punte dispari 11, devono avere sempre la stessa posizione.




Spero di esservi stata utile, perchè il risultato è veramente d'effetto e delicato.
Se provate a farla fatemi sapere e vedere come vi è venuta :-)
Ciao e buone vacanze.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...